La minaccia di morte a Jericho

Durante il segmento tra il Pinnacle e l’Inner Circle avvenuto nella scorsa puntata di Dynamite, Chris Jericho ha parlato di come Jake Hager fosse con lui ad Abu Dhabi nel 2012 durante una situazione alquanto pericolosa, una minaccia di morte.

Durante un’intervista con il Wrestling Observer, Chris ha avuto modo di parlare a fondo riguardo questa situazione e ha messo nero su bianco molte cose, ecco il suo commento a riguardo:

“La storia della minaccia di morte che ho menzionato nel mio promo è verissima. Non è che Jake mi ha salvato la vita, ma era li con me pronto a tutto. Eravamo ad Abu Dhabi in un locale e c’era questa persona che stava facendo lo stronzo al che gli sono andato incontro e lo messo con le spalle al muro, immagina stile hockey. S’era incazzato con me e mi aveva detto che per quella cosa che ho fatto a lui sarei stato assassinato nel giro di 24 ore e che la mia testa aveva una taglia di 7 milioni di dollari. Aveva detto che lui e suo padre sono uomini potenti e che controllano il 27% degli Emirati Arabi Uniti.”

Chris Jericho aveva in seguito spiegato che aveva bevuto un po quella sera e voleva sapere a tutti costi se 7 milioni di dollari fossero una cifra importante oppure un offesa. Hager però era riuscito a fermarlo e a farlo ragionare, andandosene poi dal locale.

“Hager era dietro di me che diceva “Non rompere le palle a questo qui, gli Emirati sono il Far West. “ e vedi come questo strano individuo aveva delle persone al suo seguito che apparentemente mi volevano ammazzare e Hager che per tutto il tempo diceva “Dai su, è meglio che ce ne andiamo!” e io “Neanche per sogno, devo sapere se 7 milioni di dollari sono tanti oppure una presa per il culo.”

Chris Jericho aveva ammesso che era un po’ preoccupato della situazione ma alla fine è venuto fuori che era solamente un falso allarme. La persona che aveva minacciato il DemoGod era un buontempone che faceva sempre questo genere di scherzi a tutti ed Hager non lo sapeva e quindi era li pronto a fare di tutto.

“Alla fine sono tornato in albergo perché ero un po’ preoccupato e me ne sono stato li fino a quando sono andato a fare il PPV. Una volta in arena, ho pensato “Speriamo che nessuno di questi fan sia un sicario che vuole uccidermi. Poi, sono tornato di nuovo in albergo pensando che sarei rimasto li fino a quando questa situazione non sarebbe un po’ scemata. Nel frattempo, tutti gli altri wrestler continuavano a uscire e andavano a far baldoria e volevano che io mi unissi a loro e mi mandavano foto al telefono. Alla fine, decisi di uscire e andai di nuovo a quel locale. Improvvisamente, il bodyguard del locale mi vede fa: “Ah… ma non ancora ti hanno assassinato?” e io “No, devo preoccuparmi?” e lui fa “Quel figlio di puttana fa sempre così. Lui e suo padre non comandano niente, hanno solamente una stazione di benzina qua vicino.” Ed è scoppiato a ridere, ma io non lo sapevo, Jake non lo sapeva. Posso dire però che Jake era lì per me pronto a tutto quando sono stato minacciato a morte ad Abu Dhabi. Quindi ciò che ho detto a Dynamite è vero.”

Questa settimana vedremo Chris Jericho, Jake Hager e il resto della Inner Circle impegnati nel primo Blood & Guts match contro il Pinnacle.


 

Che ne pensate di questa storia veramente strana? Quale stable vincera’ il Blood & Guts secondo voi? Fatecelo sapere nei nostri social oppure interagendo direttamente con noi nel nostro gruppo Telegram. Per iscrivervi, seguite il banner qui sotto.

AllEliteRob