JR a ruota libera nel suo podcast

Durante l’ultimo episodio del Grilling JR, il podcast di Jim Ross, il commentatore della AEW ha fatto delle considerazioni riguardo alcuni atleti della AEW. Da Chris Jericho, che ha sempre libertà di scelta in quello che può fare alla relazione che ha con Darby Allin. Ecco alcuni estrapolati dal podcast:

“Chris Jericho ha il potere di decidere quello che vuole fare nella compagnia perché ha una vasta conoscenza del business, e menomale! Ti diro di più, Darby Allin è un altro di quelli che ha la testa sulle spalle. Sono veramente fortunato a poter parlare con Darby, quando possibile. Abbiamo un ottimo rapporto e lui si consulta sempre con me e, a volte, riguardano cose che funzionano e altre volte no e io sono onesto con lui e lui lo sa. E’ un bravo ragazzo, e sta già imparando un sacco: più feedback hai nel processo creativo e più aumenterai le possibilità di successo in questa industria.”

JR ha poi parlato di come oggi nel wrestling, le storyline di successo siano quelle centrate piu’ su aspetti reali invece che di aspetti fantasy o soprannaturali.

“Mi sembra di capire che le storyline odierne abbiano un maggiore impatto rispetto a storyline con elementi fantsy viste in passato. Tu pensa, dall’ipnotizzamento agli zombie, il tutto per cercare di rimanere fedeli all’aspetto Entertainment, che cazzata. E poi dicono “Stiamo cercando di intrattenere il pubblico come meglio possiamo”, che scusa di merda. Continuate pure a crederci, se volete, oppure siate intelligenti e andate a spendere i soldi da qualche altra parte. Non + cosi che attiri il pubblico, la gente è alla ricerca di qualcosa con cui relazionarsi con qualsiasi atleta tu mostri in TV.”

JR ha infine parlato di Dustin Rhodes e di come, a 50 anni, Dustin sia migliore di gran parte del roster AEW e di come era nel suo prime durante il personaggio di Goldust.

“Dustin al momento è meglio del 98% del roster AEW, ed ha 50 anni, e che cavolo. Certo, ha raggiunto il suo apice sotto le vesti di Goldust, un personaggio che in qualche modo lui aveva fatto suo ma tutto il resto veniva da suo padre. Ho visto più stimolo creativo nel Dustin odierno che di quello che interpretava Goldust. Dustin è in costante lavoro nel rifinire e perfezionare il suo character, oggi più che mai.”

AllEliteRob