L'arrivo di Ruby Soho in AEW

Dopo una deludente carriera in wwE, la wrestler precedentemente nota come Ruby Riott sembra aver trovato la dimensione giusta in AEW.

Dopo oltre un decennio di fatica, sangue e lacrime, c’è voluta solamente una notte per Ruby Soho di dimostrare che lei è un’atleta in grado di scuotere l’industria. Soho ha fatto il suo debutto a All Out e ancor prima di entrare sul ring, lei già sentiva il pubblico inneggiare il suo nome.“Avevo il cuore in gola” dice Soho, la quale ha vinto la Casino Battle Royale ed è diventata membro della All Elite. “Prima di partecipare ad All Out, non pensavo fosse una cosa possibile.”

Con un’energia che straripava da tutti i pori, la sua entrata ha spazzato via anni di dubbi e frustrazioni. Lei era padrona del momento, mostrando un raro tipo di presenza e stile, e ora lei porta il suo unico stile nella AEW. “E’ stato in quel momento che mi sono re-innamorata del wrestling.” dice Soho. “Ero eccitata. Queste persone mi hanno accettata; hanno capito i miei sforzi e ciò mi ha iniettato un’energia che non ho avuto per molto tempo. Queste persone erano pronte per vedermi prosperare, e non c’è miglior posto per farlo che in AEW.” Una veterana con 11 anni di carriera alle spalle, Soho era meglio conosciuta per la sua permanenza in wwE con il nome di Ruby Riott. Amata dai suoi colleghi, lei è stata un fattore importante nel main roster per 4 anni, anche se solamente in un ruolo di contorno. Lì, ha toccato l’apice nel 2019, nel PPV Elimination Chamber, dove ha preso parte in un match singolo contro Ronda Rousey, anche se era molto apparente che la protagonista di quel match doveva essere Ronda e non lei. Dopo essere stata licenziata dalla wwE a Giugno, Soho ora ha l’opportunità di far vedere che lei ha la grinta, le abilità e determinazione come nessun altro al mondo. “Ho avuto modo di imparare molto in wwE e ho anche instaurato amicizie durature, quindi sono grata della mia permanenza li.” dice la trentenne Soho che risponde al vero nome di Dori Prange. “Ma quel capitolo ora è chiuso, e so che ci doveva essere una nuova destinazione per me. Questa è un’occasione per me di provare un tipo di wrestling che non ho mai provato prima. Questo posto ha un’energia inarrestabile, e ci sono molte cose che vorrei far vedere a tutto il mondo. Ci sono tanti aspetti di quello che faccio che devono ancora fiorire e avverrà tutto in AEW.

La Soho, che era una delle free agent più desiderate, ha confermato che c’era interesse verso di lei da molte compagnie, ma che lei ha aveva già una particolare meta in mente. “Scegliere la AEW non è stato difficile,” dice Ruby. “Ero una fan della AEW ancor prima di lasciare la wwE. Lo sentivo che c’era qualcosa di molto speciale e molto diverso in questa federazione. Ora che sono qui, ho capito che questa era la destinazione che ho sempre cercato e mai trovato. E’ qui che appartengo e sono onorata di avere un’opportunità qui.”

In una notte, Soho è stata presentata meglio di quanto lo fosse stata in 4 anni di wwE. Ora lei sta cavalcando l’onda vincente, sconfiggendo prima Jamie Hayter nell’ultima puntata di Dynamite e poi sconfiggendo Britt Baker, Rebel (not Reba) e Jamie Hayter nell’ultima puntata di Rampage con l’aiuto di Riho e Kris Statlander. “Britt Baker è una di quelle che lavora sodo nell’industria,” dice Soho. “Ma so anche che lei non ha mai condiviso il ring con una come me. Non so se lei è pronta per quello che le faro’. Ora che sono in AEW, non vedo l’ora di far vedere alla gente come riesco a lavorare con le migliori donne del mondo e sono veramente eccitata al pensiero di far vedere a tutti quanto distruggerò Britt tanto da farle ingoiare i denti.” Con Ruby si aggiunge una presenza veterana nello spogliatoio, oltre che un pozzo di conoscenza, considerata la sua lunga carriera. In qualche strano modo, la compagnia di Tony Khan è riuscita a trovare un’atleta di punta nel mercato free agent, e ora farà di tutto per essere vincente. “E’ stato un lungo cammino, il mio, con molti ostacoli nel mezzo, ma sono qui per creare il mio destino.” dice Soho. “Ho avuto la mia giusta parte d’insicurezze e dubbi ma se non fosse stato per i fan, ora non sarei qui. Loro hanno visto qualcosa in me e vogliono vederne di più e vedranno la migliore parte di me in AEW.”

Fonte: SI.COM

AllEliteRob