Il debutto di Malakai Black

Malakai Black ha fatto il suo debutto l’8 Luglio 2021, eseguendo la sua “Black Mass” su Cody Rhodes e Arn Anderson. Durante un’intervista con “The Wrestling Classic”, Black ha parlato di chi sia stato l’ideatore e di come il suo debutto si sarebbe dovuto svolgersi; inoltre, ha parlato anche del dialogo che ha avuto con Tony Khan prima del suo arrivo. Ecco ciò che ha detto a riguardo:

“Tony Khan mi ha lasciato gestire la prima parte del mio debutto.” ha detto. “E’ stata una collaborazione perché c’erano anche dei cambiamenti che si dovevano fare. La cosa bella è il dialogo che ho avuto con lui. Gli ho detto cosa mi sentivo di fare per il momento d’ingresso in compagnia e lui era d’accordo dicendo “ok” e gli ho spiegato l’idea per intero e a lui era piaciuta e non poco.” spiega Malakai. “Il mio percorso è un continuo evolversi e le cose possono cambiare, sai? Non tutto quello che pensiamo certe volte riesce a diventare qualcosa di concreto.”

Malakai Black è stato licenziato dalla wwE il 2 Giugno 2021 e il suo contratto includeva la clausola di non-competizione di 30 giorni. Molti credevano che la clausola fosse di 90 giorni, ma non fu mai cambiata dopo che l’allora Aleister Black fu introdotto nel roster principale della wwE. Black poi spiega quante persone sapevano del suo debutto:

“Data la natura del mio vecchio contratto, non mi era permesso di parlare con Tony Khan però ci sono state conversazioni tra i nostri procuratori, avvocati e tutto il resto. Io e Tony, legalmente parlando, non potevamo fare nessuna discussione fino a quando il mio contratto non fosse scaduto e questa cosa l’ho vista come un vantaggio perchè sapevo di avere una sola occasione per convincere Tony della mia idea e alla fine gli è piaciuta.” dice Black. “E non me ne frega di quello che pensano le persone perché nessuno sapeva del mio debutto. Il mio contratto con la AEW è stato finalizzato la sera prima della mia prima Black Mass, quindi nessuno poteva prevedere il mio arrivo.”

“Il giorno del mio debutto ero bloccato in una stanza di un hotel per gran parte della giornata. Nessuno sapeva che io fossi lì eccetto un paio di persone. Credo che a Tony Schiavone venne detto che sarei comparso solamente 5 minuti prima dell’inizio del segmento e poco prima dell’esordio ero li’ nello spogliatoio e tutti quanti erano sorpresi tipo “cazzo, lui è qui.”

Malakai Black ha poi avuto modo di parlare del match contro Dante Martin svoltosi il 16 Ottobre 2021 a Dynamite e Black ha colto l’occasione di lodare le abilità di Dante e lo ha definito un possibile “elemento chiave”.

“Quando ho fatto il match con Dante, sapevo che alla fine, quello che avrei fatto, avrebbe beneficiato lui e sapevo anche che la sua condizione di non potermi sconfiggere non era necessariamente una brutta cosa. Se la vogliamo dire tutta, lui mi ha dato molto filo da torcere senza che ne fossi compromesso. Puoi sempre mandare qualcuno over senza che loro ti debbano battere.” ha spiegato Black. “E’ stato un bel match e Dante, uno che sta aspettando con molto fervore il suo momento, è un ragazzo molto atletico e penso che a tempo debito, quando saprà modellare il suo personaggio e i suoi promo e saprà trovare un’identità con cui è a suo agio e saprà anche trovare il suo linguaggio del corpo, allora sarà un elemento chiave che può fare cose, ma ci vorrà del tempo.”

Fonte: WrestlingInc

AllEliteRob