Yo… Liste Listen… Intro review #7

Ed eccoci con un nuovo “Yo…Listen” dove io AllEliteRob vi spiego i diss che Max Caster fa ogni volta che appare in un programma della AEW. Perche’ il motivo di questa rubrica? Beh, se da un lato Max Caster non è il massimo sul ring, col microfono in mano,  sa davvero il fatto suo. Ogni settimana si presenta con un diss fatto apposta per schernire i suoi avversari. Un rap pieno zeppo di riferimenti alla cultura americana e qualsiasi altro argomento in voga in quel momento. Insulti che magari anche il commentatore più bravo puo’ non comprendere e quindi eccomi qua!

Il diss più recente Max ce lo propone nell’ultima puntata di Dynamite dove si è scontrato contro il neo-arrivato Samoa Joe. Inutile dire che Max Caster è stato annientato, il tutto accompagnato da quei cori familiari: “Joe is going to kill you”. Ma passiamo agli insulti e poi alla loro spiegazione:

 

Yo…Listen…Yo…Yo

I’mma lay this dude down like a sex position

I’m Main Event Max, he’s X Division

So I’m sending you home. You are not a tough guy, Joe

You’re just injury-prone.

And I’m bad for your health

Got the towel ‘cause you can’t stop playing with yourself

And Tony, why we give this guy a chance?

When we beat’em in the ratings…he was their CHAMP!

 

Diss molto bello, al punto che anche Samoa Joe sembra essere d’accordo tra una battuta e l’altra però Max inizia subito in quarta.

Promette ai fan che stenderà Joe al suolo quasi volesse fargli fare un ripassino di Kamasutra perchè lui è “Main Event” Max e Joe…beh Joe è pur sempre quello che si cimentava nella X Division.

Joe non è un duro, anzi, lui è sempre li per li ad infortunarsi quindi Caster lo vuole aiutare rispedendolo a casa anche perchè Max è una minaccia per la salute di Joe.

Max rincara la dose e dice “Chissà che cosa faccia veramente con quell’asciugamano Joe…” e per finire, Max lancia un appello a Tony Khan e gli chiede: “ma perchè stiamo dando un’opportunità a questo qui, quando lui era il CAMPIONE del programma che sconfiggevamo nei ratings?”

Ed è cosi che gli Acclaimed arrivano a Boston!

Anche per oggi è tutto gente, ci risentiamo con il prossimo numero di questa rubrica.

AllEliteRob