Bret Hart commenta i suoi tributi

Negli ultimi mesi abbiamo notato come molti atleti AEW abbiano replicato durante i loro incontri le gesta di una grande stella del Wrestling e leggenda canadese. Stiamo parlando proprio di Bret Hart, il quale, intervistato dal “The DropKick Podcast” si è espresso in merito a questi recenti tributi.

 

Tra i tanti omaggi citati in precedenza possiamo sottolineare come il match di debutto di Punk in AEW contro Darby Allin fosse un tributo al match di Hart contro 1-2-3 Kid di una puntata di RAW del 1994.

Oltre a quello, anche durante il Dog Collar Match contro MJF a AEW Revolution, Punk ha replicato l’esatto finale del match tra Bret Hart vs. Roddy Piper di WrestleMania 8.

Il Best in The World ha reso omaggio a Hart anche quando ha eseguito un piccolo pacchetto di mosse per schienare Wardlow nel suo match di Dynamite andato in onda a Gennaio. Quest’ultimo match, specialmente il finale, ricorda molto Bret Hart vs. Diesel delle Survivor Series 1995.

 

Nel Main Event dell’ultima puntata di Rampage andata in onda questo Venerdì notte Jon Moxley ha omaggiato invece il celebre match di Bret Hart vs. Steve Austin di WrestleMania 13 in quello che è considerato da tutti come l’incontro che ha lanciato definitivamente la carriera del Texas Rattlesnake.

 

Nel frattempo, anche Dax Harwood ha più volte professato il suo amore e ammirazione per Hart attraverso i social media. Harwood ha anche ricevuto un messaggio dallo stesso Bret prima del suo match contro CM Punk il mese scorso a Dynamite.

 

Il WWE Hall of Famer si è detto molto riconoscente nei confronti di CM Punk e Dax Harwood i quali costantemente gli rendono omaggio durante gli show della All Elite.

“Li apprezzo molto,” ha detto.” Significa tanto per me il fatto che siano entrambi dei miei fan. Cerco sempre di supportarli il più possibile. Vorrei poterli incontrare più spesso e essere più presente per aiutarli con le loro carriere. Voglio comunque che sappiano che sarò sempre al loro angolo a tifare per loro.”

Thiago “The Violent Genleman”