Light The Fuse #112

“A Gotham piacciono le storie dei ritorni.. “

Cosi il Joker tranquillizza l’Enigmista in una delle scene finali del Batman di Matt Reeves. Cosa c’entra il Joker e tutto questo con il mondo del wrestling? Lo vedremo tra pochissimo, intanto, bentornati in un nuovo Light The Fuse, la rubrica settimanale di AEW Italian Podcast dove facciamo il punto della situazione prima della puntata di Dynamite, lo show principale della All Elite Wrestling di Tony Khan.

Dopo una pausa per motivi personali, il vostro Draco, direttamente da Wrestling Unico Amore, fa ritorno per una notte molto speciale e che proprio della figura misteriosa del Joker fa il suo punto focale più importante , ma come sempre, andiamo per gradi.

Proseguono i due tornei in memoria di Owen Hart, organizzati in collaborazione con la Owen Hart Foundation di Martha Hart.

Nel torneo maschile ci sono ancora dei quarti di finale che devono emettere un verdetto e stanotte avremo un match che manderebbe ai matti anche i dottori più ferrati dell’Arkham Asylum, ovvero lo scontro fra Kyle O’Reilly e Rey Fenix. Due stili e due performer molto diversi, che con il giusto minutaggio potrebbero regalare una contesa davvero imprevedibile. Attenzione alla House Of Black, che come la velenosa Poison Ivy, potrebbe metterci uno zampino letale e fare la festa ad uno dei due partecipanti.

Sempre nello stesso lato del tabellone ci sarà l’ultimo match dei quarti di finale maschili, con Samoa Joe che affronterà il JOKER maschile del torneo.

Ora, le ipotesi possono essere davvero tante, potrebbe trattarsi di un ritorno in scena , quindi un Miro, Brian Cage o magari Kenny Omega, del quale io personalmente inizio a sentire davvero tanto la mancanza, ma anche un debutto, quindi un arrivo in pompa magna di Claudio Csro, Johnny Gargano o un altro dei free agent ancora in circolazione. La figura del Joker è particolare nei fumetti, così come nei giochi di carte dove è presente, per la sua particolarità e la sua importanza una volta che entra in azione, chissà se sarà lo stesso anche in questo caso. Di sicuro, di chiunque si tratti non avrà vita facile contro la Samoan Submission Machine, che come un Bane del wrestling, ha sempre dimostrato che più viene provocato, più riesce a rispondere e colpire con furia scatenata. Bane riuscì a spezzare la schiena di Batman, chissà quale sorte attende il Joker che cercherà di farlo fuori per avere un posto in semifinale.

La puntata imminente di Dynamite vedrà però anche la prima semifinale maschile, con Adam Cole (BAYBAY) che si sente in uno stato di grazia e onnipotenza da qualche tempo, nonostante le sconfitte rimediate nei match per il titolo del mondo. Il playboy di Panama City però, come un Ra’s Al Ghul appena risorto dalla Fossa di Lazzaro, continua a essere molto sicuro dei suoi mezzi e delle sue capacità, grazie alle quali oltre ad essersi qualificato per l’Owen Hart Tournament maschile, ha passato anche il 1° turno del torneo battendo Dax Harwood.

Sulla sua strada però stanotte incontrerà un personaggio non facile da gestire, oltre che imprevedibile per natura, ovvero Jeff Hardy. Come il Cappellaio Matto della DC Comics, Jeff resiste al tempo, ed elabora sempre nuovi espedienti per far ammattire i suoi avversari, cosa che gli ha permesso per esempio di passare il primo turno contro Darby Allin, con uno schienamento molto rocambolesco. Basteranno imprevedibilità e trucchi dell’ultimo minuto ad eliminare il leader della Undisputed Elite dalla competizione? Io non credo, ma stanotte scopriremo con certezza chi sarà uno dei due finalisti del torneo maschile.

Scontri anche al femminile in questa puntata con la Doctor DMD, Britt Baker, che dopo un match di qualificazione decisamente poco entusiasmante, stanotte si troverà davanti all’ignoto. Sarà lei infatti ad affrontare il Joker femminile dell’Owen Hart Women’s Tournament e se per gli uomini le ipotesi possono essere tante, per le donne, in un certo senso lo sono ancora di più. Facile pensare a nomi altisonanti come Taya Valkyrie o Athena, ma ci potrebbe essere anche una sorpresa giapponese, viste le date imminenti di Myu Yamashita e Maki Itoh negli Stati Uniti. La seconda è già stata in AEW e ha aiutato proprio la Baker durante una delle sue apparizioni, mentre la prima sarebbe una novità e potrebbe dimostrare, come Lady Shiva nei suoi tanti scontri con Batman, che la potenza orientale non è mai da sottovalutare, ma non mi dilungo oltre poiché le varianti in questo caso sono davvero tante e sono molto ansioso di sapere quale sarà il verdetto del ring.

Non ci saranno solo battaglie dei tornei però in questa puntata, ma anche un match extra tournament che potrebbe però regalare ugualmente gioie per gli occhi.

Hangman Page infatti tornerà in azione stanotte per affrontare l’asso giapponese della DDT, Konosuke Takeshita. 26 anni, 5 volte vincitore del titolo Openweight della DDT così come di svariate cinture di coppie, Takeshita si candida a diventare uno dei prossimi Superman del mondo del puroresu, ma davanti a lui avrà un Hangman che da quando è diventato campione del mondo, non fa sconti a nessuno, proprio come un vero e proprio Batman, ligio e imparziale nel difendere la sua Gotham City, anche a costo di tirare fuori un pò di durezza in più, come abbiamo visto nella costruzione della faida con Adam Cole, ma anche ora con CM Punk.

Proprio quest’ultimo sarà presente al tavolo di commento per aggiungere la sua voce a quelle dei commentatori della AEW e come il Pinguino di Colin Farrell, assisterà agli eventi in modo molto ravvicinato, con il rischio di finire a sua volta nell’occhio del ciclone, o del pipistrello, oppure di tuffarcisi di sua spontanea volontà per ottenere il rispetto che sente di meritare.

Tuttavia non ci saranno solo match in questa puntata e se c’è una cosa che caratterizza tanto la figura del Joker nei fumetti oltre all’imprevedibilità è anche la sua crudeltà e il sadismo con cui umilia coloro che intralciano il suo cammino o che lo condividono volontariamente, come Harley Quinn, e stanotte avremo un doloroso esempio di tutto ciò, con MJF che infliggerà 10 frustate al suo ex bodyguard Wardlow, come fece nel 2020 con Cody Rhodes.

Una umiliazione obbligatoria all’epoca per Cody affinché potesse affrontare MJF in ppv e la stessa cosa è anche in questo caso. L’unica differenza è che Wardlow è nettamente più massiccio dell’American Nightmare, quindi verrà si umiliato, ma magari come Harley Quinn nei suoi giorni migliori, potrà riuscire a sorridere in faccia al suo aguzzino.

Infine, se a Gotham City ogni tanto la criminalità organizzata si riunisce per fare il punto della situazione, stanotte a Dynamite saranno invece le menti della JAS e del Blackpool Combat Club, ovvero Chris Jericho e William Regal, ad incontrarsi nel ring per un confronto faccia a faccia riguardo la disputa nata fra i rispettivi schieramenti. Una riunione poco pacifica e molto tesa, che potrebbe regalarci già una prima data e stipulazione, in cui le due fazioni si affronteranno nel ring.

Vedremo cosa ne verrà fuori, intanto, come in tutte le chiusure vi ricordo che potete seguire e sostenere legalmente la AEW tramite Fite Tv, in particolare con il pacchetto AEW Plus, che al costo di 6.99€ vi permette di vedere con infiniti replay tutte le puntate di Dynamite e  Rampage, ma anche entrambi gli AEW Dark, così come gli speciali televisivi Battle of the Belts.  Vi ringrazio per essere passati e arrivati fino alla fine e vi do l’appuntamento fra 7 giorni, sempre qui, per una nuova preview.

Buon Dynamite

Davide “Draco” Pastore