Light The Fuse #114

E’ il debutto di Dynamite a Los Angeles e sarà una puntata fondamentale, cerchiamo di analizzare quel che si sa e quel che potrebbe succedere nella calda notte che, di fatto, è la prima vera road to Forbidden Door!

Apriamo subito le porte al nuovo corso della All Elite con un nuovo campione, CM Punk, il quale non si farà di certo scappare la possibilità di presentarsi e parlare al pubblico che tanto lo acclama. Chissà se aprirà lo show, se sarà al centro o alla fine di Dynamite, sicuramente potrebbe essere interessante vedere se ci sarà un certo Hangman a bussare alla sua porta. Il segmento, al momento in cui scrivo questa preview, non è ancora stato annunciato, ma sono abbastanza positivo sul fatto che sentiremo risuonare Cult of Personality.

Di annunciato c’è un 10 men tag, il quale ha subito dei piccoli cambiamenti. Il match doveva vedere gli Hatdy e tutta l’allegra combriccola Giurassica, ma Jeff è uscito malconcio da Double or Nothing, quindi per lui i dottori hanno chiesto uno stop, così il suo posto è stato preso da un Darby Allin richiesto proprio da Jeff. Dall’altra parte l’infortunato è Adam Cole, nulla di grave, ma meglio non forzare la mano in vista di Forbidden Door, quindi anche a lui è stato concesso di scegliere il suo sostituto che lui ha individuato in Hikuleo, giovane lottatore della NJPW, in forza a Strong, il quale è già stato all’assalto del titolo IWGP US a Dynamite qualche mese fa. Gli altri partecipanti saranno il resto dell’Undisputed Elite, cioè ReDragon e Young Bucks. L’unico terrore che ho è che Matt Hardy si trovi in qualche modo in disaccordo con Christian o con qualcuno della coppia dei campioni, facendomi tremare in vista di un possibile match titolato dei due fratelli che, davvero, vengono dal Giurassico, forse da prima: gli Hardy. Che Freddie Blassie ce ne scampi.

Altro tag match annunciato è l’interessante Britt Baker e Jamie Hayter contro Toni Storm e Ruby Soho. Dimentichiamo immediatamente l’atteggiamento positivo di Baker alla fine del torneo, la stretta di mano a Ruby e il fare commosso della premiazione: la dottoressa, verosimilmente, sarà ancora tosta e cazzuta nei suoi atteggiamenti, mentre la storia potrebbe essere ribaltata con una Ruby che, forte di quanto accaduto a Rampage con il pubblico che l’ha fischiata, potrebbe decidere di fare lei il turn Heel e lanciarsi in tante nuove possibili faide. Io, però, terrò d’occhio soprattutto Jamie Hayter: lei potrebbe anche decidere di andare e schierarsi dalla parte di Toni Storm o comunque tentare di riaprire quelle vecchie tensione che in passato aveva avuto con la dottoressa. Non m stupirei se ora ci fosse un’altra storia made in AEW con un capo che viene soverchiato dal suo sottoposto. Sono curiosissimo, perché questo stesso match potrebbe essere riproposto tra qualche mese con Baker e Soho dalla stessa parte e Hayter e Storm dall’altra. Sicuro di divertirmi, starò incollato allo schermo per questo tag match.

Ultimo match annunciato, per ora, quello tra Daniel Garcia e Jon Moxley, un match che, tra un anno o due, potrebbe beatamente essere il main event di un PPV. Garcia, che era stato nominato da Danielson in un promo in cui cercava di convincere Mox a creare quello che poi sarebbe diventato il Blackpool Combat Club, potrebbe essere una bella prova per Moxley che contro di lui aveva fatto un match a The First Dance in cui si era sbarazzato del ragazzo in poco meno di 5 minuti, ma che oggi si vedrà davanti un Daniel molto diverso e più attrezzato, oltre che sotto contratto con la AEW, cosa che cambia, di solito, praticamente tutto.

Non so bene cos’altro potrebbe esserci, ma confido nel desiderio di molti di vedere quello che la AEW ha in mente di fare con il proprio bagaglio di atleti e di talento, con la voglia di rilanciare novità dopo quanto accaduto a Double or Nothing e con un nuovo re pronto a traghettare la federazione ancora più in alto.

Buon Dynamite a tutti!

Stefano