Light The Fuse #116

L’anno scorso Road Rager è stato uno dei primi eventi speciali della AEW, con tutto il pubblico al completo e che ha regalato grandi emozioni, dalle battaglie nel ring a debutti davvero sorprendenti, come quello di Malakai Black, che ha messo ko in pochi secondi sia Arn Anderson che il suo assistito Cody Rhodes.

Quest’anno il livello della competizione potrebbe essere ancora più alto, quindi bentornati ad un nuovo Light The Fuse, la rubrica di AEW Italian Podcast dove ogni settimana potete trovare una guida alla imminente puntata di AEW Dynamite, lo show più importante della All Elite Wrestling.

Per questa puntata speciale torna a guidarvi il vostro Draco, direttamente da Wrestling Unico Amore e non vi nascondo che ho parecchio hype in vista di questo show, che come tutto il post ppv della AEW, mi sta intrigando particolarmente, vediamo però cosa ci aspetta ;

La Doctor Britt Baker DMD ha fatto capire chiaramente di voler ostacolare in tutti i modi Toni Storm nella sua corsa verso il titolo mondiale femminile, ora detenuto da Thunder Rosa. La ex campionessa è già riuscita ad eliminare Toni dal torneo femminile in memoria di Owen Hart ed ora potrebbe complicare ulteriormente il percorso della australiana in AEW, sconfiggendola una seconda volta. Dal canto mio spero vivamente che ciò non accada, anche se Britt può contare anche su aiuti strategici delle sue alleate. Scopriremo stanotte se sarà davvero così o se la ex Wwe riuscirà a tenere a bada con successo Britt e le sue infide strategie, di sicuro già rispetto ad un anno fa, la situazione è migliorata nettamente per le donne, dato che nello scorso Road Rager l’unica presenza femminile era in un mixed tag team match.

Se l’anno scorso abbiamo avuto il debutto in singolo di Andrade El Idolo durante Road Rager, quest’anno ne avremo un altro molto promettente, ovvero quello del Commonwealth KingPin, Will Ospreay, fondatore dello United Empire che stanotte sarà in azione in un testa a testa con uno dei due campioni Ring Of Honor, Dax Harwood.

Uno strap match fra Cody Rhodes e QT Marshall è stato lo scontro dello scorso anno con una stipulazione speciale a caratterizzare la contesa, ma quest’anno avremo qualcosa di nettamente diverso.

Chris Jericho e Ortiz infatti l’anno scorso erano uniti nella stessa stable, la quale però si è sfasciata in questo 2022, con i due che stanotte si affronteranno in un hair Vs hair match. Uno dei due dovrà dire quindi addio ai propri capelli dopo l’incontro e sarà molto divertente vedere a chi toccherà, se al Wizard oppure a una delle due metà dei PNP.

Siamo sempre più vicini però a Forbidden Door, lo show congiunto fra AEW e NJPW che si terrà il 26 giugno, dove verrà incoronato il primo All Atlantic Champion e stanotte avremo un match che decreterà un altro dei partecipanti al 4 way finale, ovvero lo scontro fra Ethan Page e il rientrante Miro, il quale sembra più in forma e carico che mai. Personalmente spero tanto nella vittoria dell’ex campione TNT ma in generale qui abbiamo comunque gli elementi per un buon match a priori dal risultato, che è la cosa più importante.

Molto meno importante, almeno in termini di qualità in ring, sarà ciò che attende il Wardog, Wardlow, che stanotte dovrà affrontare i 20 uomini della sicurezza che tutelati da Mark Sterling, cercheranno di riscattarsi tutti insieme in un 20 on 1 Class Action Handicap Elimination Match.

Probabilmente l’incontro durerà meno del tempo che ci ho messo per scrivere la stipulazione, ma sarà comunque un tassello del percorso di Wardlow fuori dall’ala di MJF, che ci toccherà guardare, nella speranza di vedere qualcosa di più allettante nel prossimo futuro.

A fare da punta di diamante della puntata, anche quest’anno abbiamo un match valido per i titoli di coppia della AEW e se l’anno scorso erano gli Young Bucks a detenere le cinture e a doversi difendere da Eddie Kingston e Penta El Zero Miedo, quest’anno invece i fratelli Jackson sono nel ruolo di sfidanti e dovranno affrontare i Jurassic Express in un promettente ladder match.

Per dovere di cronaca ricordiamo che lo scontro avrebbe dovuto vedere anche la presenza degli Hardys, Jeff e Matt, tuttavia a causa dell’ennesimo guaio legale del primo, il duo è stato rimosso dal match, con Jeff Hardy che è stato anche sospeso senza paga e indirizzato a un percorso di disintossicazione e riabilitazione. Non mi perderò in inutili sofismi e giudizi morali, non mi appartengono, ma come nel caso di Moxley, spero solo che ci sia un miglioramento effettivo nello status del Charismatic Enigma, per la sua stessa salute innanzitutto.

Siamo arrivati al termine di questa ricca card quindi come ogni appuntamento con me alla tastiera, vi ricordo che potete seguire e supportare legalmente la AEW tramite Fite. TV, in particolare con il pacchetto AEW Plus, che oltre a Dynamite, vi permette di vedere Rampage e gli episodi speciali come Battle of the Belts, in live e con infiniti replay.

In alternativa, tenete d’occhio la programmazione di Sky Sport Italia, dove potete vedere sia Dynamite e Rampage con un commento in italiano.

Ci riaggiorniamo la prossima settimana per vedere quali sviluppi verranno da questo show

Buon Dynamite a tutti

Davide “Draco” Pastore