Yo.. Listen Listen... intro review #19

Nuovo appuntamento con Yo.. Listen… Listen… ed io, AllEliteRob sono qui a spiegarvi i diss che Max Caster fa ogni volta che appare in un programma della AEW.

Gli ultimi scherni sono arrivati durante l’ingresso di un match a Rampage in quel di St. Louis dove Max e gli Ass Boys (Gunn Club) hanno vinto contro la stable dei Ruffin’ It (Bear Country e Leon Ruff). Ma passiamo al diss e poi alla sua spiegazione:

Yo…Listen…Listen…Yo…Yo

Acclaimed and the Gunns, yo we back up in the mix

Got more people hearing me than January 6th

Honestly, I have something to say

But somebody made me sign and NDA

We gon’ kill you so casual

Makes sense, St. Louis is the murder capital

And let me leave ya with the factoid 

Everybody loves the Acclaimed and the Ass Boys

Gli Acclaimed si sono fatti sentire a St. Louis e annunciano di essere tornati ad occupare un posto relativamente buono nelle card degli show AEW. Caster poi rilancia dicendo che sembra proprio che ci siano più persone presenti al palazzetto che alla rivolta del 6 Gennaio del 2021 (per intenderci, quella organizzata da Trump che ha mandato i suoi fedeli a fare un raid a Capitol Hill). Ora, Max Caster avrebbe qualcos’altro da dire, ma non può farlo, in quanto qualcuno gli ha fatto firmare un “accordo di non divulgazione”, super frecciata alla vicenda di Vince McMahon, indagato per aver comprato il silenzio di una dipendente con cui avrebbe avuto una relazione amorosa. Max cambia il discorso dicendo che distruggeranno i propri avversari, un pò come la città di St. Louis che viene perennemente distrutta per avere la reputazione di essere la cittadina statunitense con più omicidi e su quello ci sono dei dubbi, ma una cosa è sicura…ossia che tutti amano gli Acclaimed e gli Ass Boys.

Questo forse è l’unico episodio dove mi fa piacere che gli Ass Boys abbiano sbagliato ad annunciare il nome della città. Eh si, perchè Austin prende la parola e annuncia di essere arrivato nella vicina Kansas City (casa mia)…ma ahime’….è in ritardo di una settimana. Colten peggiora la situazione, ma ecco che Anthony Bowens riporta l’ordine nel palazzetto:

“SAINT LOUISSSSSSSSSS, THE ACCLAIMED HAVE ARRIVED!!!!!!”

AllEliteRob