Light The Fuse #117

Un Road Rager ricco di wrestling e colpi di scena è andato agli archivi e bisogna guardare oltre, poiché in questo fine mese, abbiamo ciò di cui si è tanto discusso fin dal suo annuncio, ovvero AEW X NJPW : Forbidden Door. L’evento sarà domenica 26 Giugno tuttavia a mettere gli ultimi tasselli in vista dello show, dopo le due date di New Japan Road, ci penseranno gli show della All Elite Wrestling.

Bentornati quindi ad un nuovo Light The Fuse, la rubrica di AEW Italian Podcast dove ogni settimana trovate un analisi di quello che potremo vedere nel corso della puntata settimanale di Dynamite, lo show principale della compagnia di Tony Khan.

Dynamite Road Rager si è chiuso con Christian Cage che ha fatto esplodere la sua rabbia e frustrazione attaccando Jungle Boy, al termine dell’incredibile ladder match con in palio i titoli di coppia. Proprio il canadese sarà presente in questa puntata, probabilmente per dare seguito con le parole, alle brutali azioni della scorsa settimana.

Se Christian lo abbiamo visto compiere azioni pesanti, chi manca da qualche settimana è l’American Dragon, Bryan Danielson, il quale farà ritorno in questa puntata per parlare sia di Forbidden Door che del Blood & Guts che ci sarà la prossima settimana. Stando a diverse voci, Danielson avrebbe effettivamente dei problemi, ma la mia speranza rimane ancora quella che raccolga la sfida lanciata da Zack Sabre Jr dei Suzuki Gun, durante la conferenza stampa post Dominion. Forbidden Door sarebbe una preziosa occasione per vedere questi due grandi tecnici l’uno contro l’altro, quindi almeno da parte mia, ci saranno tutte le dita incrociate per delle buone notizie.

Abbiamo a che fare però con uno show di wrestling quindi iniziamo a parlare di lotta, poiché ne avremo davvero tanta e per tutti i gusti stanotte.

Dopo la sconfitta riportata a Rampage contro gli FTR e Trent, Will Ospreay e gli Aussie Open, Kyle Fletcher e Mark Davis, debutteranno nel loro primo 3vs3 a Dynamite, questa volta per affrontare i Roppongi Vice e Orange Cassidy. Un buonissimo riscaldamento in vista non solo del testa a testa fra il Freshly Squeezed e il fondatore dello United Empire, ma anche del 3 Way Tag Team match dove i Roppongi Vice cercheranno di ottenere le cinture di coppia ROH, degli FTR, e IWGP Tag Team, detenute da Jeff Cobb e Great O Khan

Altro match di coppia, ma invece 2vs2, sarà quello che vedrà da un lato Chris Jericho e Lance Archer e dall’altro Jon Moxley e Hiroshi Tanahashi, che farà così finalmente il suo debutto in un ring della AEW, pochi giorni prima dell’ importante battaglia contro Moxley per il titolo di campione mondiale AEW ad interim.

Da notare una particolarità, ovvero che questo match ha 2 persone che desideravano ardentemente lavorare con Tanahashi già dalla sua prima eventuale apparizione in AEW, ovvero Moxley e Archer, ma solo quest’ultimo potrà menare da subito le mani con The ACE, Moxley invece dovrà aspettare ancora qualche altro giorno e per ora dovrà portare avanti questa alleanza di comodo (Wwe, sei tu?)

Match femminile per questa puntata, con un dislivello di competenze da essere quasi imbarazzante, poiché Marina Shafir tornerà in azione per affrontare Toni Storm. Ho seriamente paura per questo match, ma se righe più sopra dicevo di sperare in buone notizie, qui dobbiamo sperare che Toni ne esca tutta intera per poter affrontare poi Thunder Rosa questa domenica.

Dulcis in fundo, o forse meglio tenebris in fundo, l’ultimo match che decreterà un finalista per l’All Atlantic Championship Tournament, con Malakai Black e Penta Oscuro che si affronteranno in uno scontro che mi auguro davvero abbia un buon minutaggio, poiché abbiamo un potenziale match da main event di ppv per le mani.

Penta è andato a ripescare il suo lato oscuro, più di estetica finora che altro, proprio per colpa di Malakai e dei suoi atti logoranti. Motivo per cui sarebbe una ghiotta occasione per rivedere un Penta un po’ più sadico, che però dovrà comunque sudare 7 camicie per arrivare a Forbidden Door con la title shot… e senza far indignare i messicani della AAA.

Siamo arrivati al termine ancora una volta di una ricca card quindi come ogni appuntamento con me alla tastiera, vi ricordo che potete seguire e supportare legalmente la AEW tramite Fite. TV, in particolare con il pacchetto AEW Plus, che oltre a Dynamite, vi permette di vedere Rampage e gli episodi speciali come Battle of the Belts, in live e con infiniti replay.

In alternativa, tenete d’occhio la programmazione di Sky Sport Italia, dove potete vedere sia Dynamite e Rampage con un commento in italiano.

Ci riaggiorniamo la prossima settimana con la preview del sanguinario Blood & Guts e ciò che verrà fuori dagli show di questa settimana e Forbidden Door

Buon Dynamite a tutti

Davide “Draco” Pastore