Light The Fuse #118

Forbidden Door è stato un primo, emozionante, show congiunto, fra All Elite Wrestling e New Japan Pro Wrestling, passato agli archivi nella notte fra domenica e lunedì, tuttavia c’è una cosa che già nelle settimane precedenti all’evento e in modo quasi ossessivo durante il suo svolgimento, è stata costruita e pubblicizzata in ogni momento possibile, ovvero l’edizione 2022 di Blood & Guts, una delle puntate speciali di Dynamite, che quest’anno si svolgerà proprio nell’episodio successivo all’evento che ha messo a dura prova diverse star della AEW.

Non c’è pace e tregua quindi in casa di Tony Khan, che anni fa venne definita solo come “sangue e budella” e quindi, quasi a provocazione, inizia a prendersi dei momenti annuali per confermare quel malsano stereotipo e dare qualcosa di diverso ai fruitori del prodotto. Bentornati quindi ad un nuovo Light the Fuse, per analizzare la card della puntata Blood & Guts di questo ricchissimo 2022 che già tanto ci sta facendo emozionare.

Una delle cose più emozionanti delle scorse settimane è stato indubbiamente il voltafaccia di Christian Cage, non proprio inaspettato, nei confronti di Jungle Boy, ma soprattutto il discorso da pelle d’oca fatto dal canadese nella puntata successiva. Ebbene anche stanotte Christian sarà live a Dynamite e chissà che non emergano già ulteriori sviluppi riguardo la situazione con Luchasaurus, che ha preso una piega violenta in un primo faccia a faccia fra i due, salvo poi quietarsi in modo più che misterioso dopo delle parole dette da un annaspante Cage all’orecchio del gigante del Giurassico.

Decisamente meno esaltante è il lavoro portato avanti intorno a Jade Cargill, sparita quasi dai radar insieme alle Baddies, a ridosso di Forbidden Door, che ritorna però in azione già da questa settimana in una open challenge dove dovrà difendere il suo titolo TBS dall’assalto di Leila Grey . Come si diceva in un famoso sketch :” ci stiamo cagando sotto… “. Chissà come potrebbe mai andare a finire. E nel frattempo Jamie e Ruby che fanno? Al tavolo del catering con Emi Sakura? Mah.

Match invece molto emozionante è stato sicuramente quello fra Will Ospreay e Orange Cassidy a Forbidden Door, dove oltre al grande valore di Billy GOAT, abbiamo visto ancora una volta anche quanto sia versatile il Freshly Squeezed, dimostrandosi capace anche di far dubitare di un esito sulla carta già scritto. Ebbene Cassidy magari non è riuscito ad ottenere la title shot per il titolo IWGP US, ma stanotte avrà già un occasione per rimettersi in mostra positivamente, contro “All Ego” Ethan Page, che farà il suo ritorno on screen a Dynamite.

Arriviamo però al piatto forte della serata, anzi, alla portata mastodontica, con tanto di contorno fatto di gabbie d’acciaio e rancore, che verranno gestiti con oggetti contundenti di vario tipo probabilmente. Il Blood & Guts di quest’anno vede ancora una volta la presenza di Chris Jericho, non più Demo God, ma Wizard, instabile e imprevedibile, circondato da adepti vecchi, ma anche nuovi. Insieme a lui infatti ci saranno Jake Hager e Sammy Guevara, membri anche loro della ei fu Inner Circle, oltre al trio composto Daniel Garcia, Matt Menard e Angelo Parker, i primi ad essere selezionati insieme a Hager per comporre la Jericho Appreciation Society, alla quale si contrapporrà un dream team caratterizzato però da una forte instabilità.

Santana e Ortiz insieme a Eddie Kingston infatti, uniranno ancora una volta le forze con il Blackpool Combat Club, capeggiato ora dal campione AEW ad interim, Jon Moxley, il quale sarà affiancato da Wheeler Yuta e il nuovo arrivato in AEW, Claudio Castagnoli. Lo svizzero è stato più e più volte oggetto di critiche feroci da parte del Mad King, che ora se lo ritrova addirittura nello stesso schieramento, cosa che già a Forbidden Door ha fatto capire di non gradire per niente.

Attenzione però perché anche nella JAS potrebbero esserci frizioni, dato che il ritorno di Sammy al fianco di Jericho, ha messo un pò in ombra Daniel Garcia, tanto che i due si sono già lanciati un paio di sguardi in cagnesco.

La fazione che riuscirà a collaborare meglio sarà ovviamente quella che si porterà a casa la vittoria in un match che, nel caso non ve ne foste già accorti, è più numeroso rispetto alla sua prima edizione e come potrebbe essere più caotico, potrebbe essere anche molto più crudo rispetto alla sua prima volta, con la JAS che in virtù della vittoria a Forbidden Door, partirà con un vantaggio rispetto al team avversario. I miei 2 cents sono su un risultato tanto folle da essere impossibile anche solo pensarlo viste le origini di questa storia, quindi eviterò di dirvelo concretamente e vi porto direttamente verso la conclusione di questo articolo ricordandovi come ogni settimana che potete seguire e supportare legalmente la AEW tramite Fite. TV, in particolare con il pacchetto AEW Plus, che oltre a Dynamite, vi permette di vedere Rampage e gli episodi speciali come Battle of the Belts, in live e con infiniti replay.

In alternativa, tenete d’occhio la programmazione di Sky Sport Italia, dove potete vedere sia Dynamite e Rampage con un commento in italiano.

Ci riaggiorniamo la prossima settimana con gli sviluppi che emergeranno da questo show potenzialmente combattuto e sanguinario.

Buon Dynamite a tutti

Davide “Draco” Pastore – Wrestling Unico Amore