Light The Fuse #121

La prima notte di Fyter Fest 2022 ha regalato bel wrestling ed emozioni e come anche Rampage, qualche spunto narrativo che potrebbe rivelarsi interessante nelle prossime settimane.

Stanotte però la All Elite Wrestling torna in scena con la seconda serata dedicata a Fyter Fest, dal tema molto marino, quindi benvenuti in questo nuovo appuntamento con il Light The Fuse di AEW Italian Podcast, che per questa particolare occasione si adeguerà al tema proposto dalla compagnia di Tony Khan e si lancerà nelle insidiose acque della card di stanotte.

Già prima del Cretaceo, nelle profondità marine si potevano incontrare enormi e variegati dinosauri, predatori dominanti del loro ambiente, un pò come Christian Cage e Luchasarus stanno cercando di imporsi sugli schermi della AEW da qualche settimana. I due scenderanno in campo insieme per la prima volta da quando hanno stretto questo particolare sodalizio, per affrontare i malcapitati Varsity Blonds, che rischiano di fare la fine di Pinocchio con la balena, ma senza possibilità di salvezza in questo caso.

Acque insidiose e brutali attendono anche i Best Friends, Chuck Taylor e Trent Beretta, che accompagnati da Orange Cassidy, affronteranno il campione AEW ad Interim, Jon Moxley e il campione ROH Pure, Wheeler Yuta. Insomma, due pesci palla davanti a due squali martello, ma attenzione, perché il pesce palla a modo suo sa essere letale.

Anche negli abissi capitano alleanze di comodo per difendere il territorio o per rimediare più facilmente del cibo e stanotte a Dynamite due alleanze che si reggono sui trampoli, si confronteranno per avere ognuna la meglio sull’altra e mantenere il dominio. Da un lato ci saranno Athena, Kris Statlander e Willow Nightingale e dall’altro la campionessa TBS, Jade Cargill insieme a Keira Hogan e Leyla Grey, che per quanto ci provi, ancora non viene accettata dal resto delle Baddies.

La mia speranza è non solo che la contesa sia almeno sufficiente, ma che finalmente emerga dalle acque torbide in cui ristagnano le dinamiche del titolo TBS, una possibile sfidante più seria per la campionessa.

E se le acque intorno al titolo TBS sono torbide, quelle in cui si è lanciato Darby Allin da un paio di settimane sono letteralmente oscure e piene di barracuda pronti a inghiottirlo. Proprio uno di questi predatori letali affronterà Darby stanotte, ovvero Brody King, che in rappresentanza della House of Black si occuperà del protetto di Sting, per dimostrare una volta per tutte che da lui non ha bisogno di niente, tantomeno di rispetto. Occhio ovviamente a ciò che potrebbe emergere dall’oscurità, come Malakai o anche Buddy e Julia, ma anche a Sting, che come un gabbiano sulla cresta del mare, non starà di certo fermo a guardare gli altri fare i loro comodi.

A volte però anche negli abissi ci sono scontri fra predatori dominanti, cosa che avverrà stanotte, dove due veri e propri squali bianchi si faranno la guerra per l’ultima volta in un duello condito da una cruda stipulazione. I guerrieri sono Eddie Kingston e Chris Jericho nuovamente in versione Painmaker e disposto a tutto pur di mettere ko una volta per tutte il Mad King. Il canadese dovrà davvero tenere fede alle parole pronunciate la scorsa settimana poiché l’incontro sarà un Barbed Wire Everywhere Death Match e in più la Jericho Appreciation Society sarà chiusa in una gabbia per squali e appesa sopra il ring, quindi impossibilitata ad aiutare il suo guru dello Sport Entertaiment, in teoria.

Di sicuro il match promette brutalità dall’inizio alla fine e quindi come ogni settimana vi ricordo che potete seguire e supportare legalmente la AEW tramite Fite. TV, in particolare con il pacchetto AEW Plus, che oltre a Dynamite, vi permette di vedere Rampage e gli episodi speciali come Battle of the Belts, in live e con infiniti replay.

In alternativa, tenete d’occhio la programmazione di Sky Sport Italia, dove potete vedere sia Dynamite che Rampage con un commento in italiano.

Buon Fyter Fest a tutti e alla prossima settimana, dove ci lasceremo alle spalle gli abissi sanguinari di stanotte, ma sicuramente avremo tanto altro di cui parlare.

Davide “Draco” Pastore – Wrestling Unico Amore