Light The Fuse #133

È sempre più importante e ricco l’autunno della AEW, una stagione che normalmente per le altre sigle è di transizione verso un periodo più intrigante, quello del nuovo anno, ma che per la compagnia di Tony Khan è molto significativa poiché vi è l’ultimo ppv annuale.

Quest’anno però non c’è solo Full Gear a dare valore a questa stagione ma anche un debutto abbastanza importante.

Così come l’autunno porta via le vecchie foglie per lasciare posto alle nuove, la AEW per una settimana lascia gli States per debuttare nella nazione che la foglia l’ha inserita anche nella propria bandiera, il Canada.

Benvenuti quindi in un nuovo Light The Fuse, la rubrica di AEW Italian Podcast dove ogni settimana trovate un analisi della imminente puntata di AEW Dynamite, fresco del suo 3° compleanno.

Tanti testa a testa previsti per stanotte a Toronto, città con il terzo hub tecnologico piu grande del Nord America, dove però ci sarà anche un tag team match.

La campionessa mondiale ad interim Toni Storm deve continuare a guardarsi le spalle da Britt Baker e questa volta unirà le forze con la rientrante Hikaru Shida, contro la Doctor DMD e Jamie Hayter, sempre più supportata dal pubblico AEW.

Leggende urbane narrano che i canadesi siano molto amichevoli e chiedano spesso scusa, ma di sicuro le scuse non sono sufficienti per soddisfare il desideri di vendetta di Swerve Strickland, che affronterà “Daddy Ass” Billy Gunn in un 1vs1.

Shane infatti vuole vendicarsi per l’attacco irregolare subito da Billy durante il match titolato contro gli Acclaimed e stanotte avrà già l’opportunità per farlo.

Vendetta è anche il sentimento che muove “Jungle Boy” Jack Perry, il quale stanotte finalmente potrà affrontare il suo ex partner Luchasaurus, ormai allineato con Christian Cage. Questo triangolo sta andando avanti per le lunghe ma forse finalmente, toccando ferro contro altri imprevisti, sta iniziando a entrare nella fase calda del suo sviluppo, in attesa del recupero di Christian per uno scontro finale fra lui e il giovane Perry.

Per ogni puntata prestigiosa che si rispetti, un match titolato è davvero obbligatorio e stanotte ne avremo più di uno.

The Bastard, PAC, tornerà in azione ancora una volta per mettere ancora una volta in palio il titolo AEW All Atlantic contro Orange Cassidy.

Il britannico nelle ultime settimane oltre a brillare meno del solito, pur facendo delle buone performance, è tornato ad avere il carattere di un vero Bastard, vincendo si, ma con qualche irregolarità tattica. Cassidy, beffato da un colpo di martello nello scorso match, non gliela vuole far passare liscia e proprio stanotte in Canada, vuole diventare il primo americano a detenere questa neonata cintura della AEW.

Nel probabile main event invece andrà in scena un altro atto della faida fra Chris Jericho e Bryan Danielson, questa volta con in palio il titolo mondiale della Ring of Honor.

The Ocho continua il suo percorso per distruggere i simboli e portabandiera della vecchia ROH e legittimare la sua Ring of Jericho Era e così ha sfidato nientemeno che l’American Dragon ad un match nella nazione che ha dato i natali all’otto volte campione del mondo.

Sarà quindi una puntata ricca che insieme al Rampage di questa settimana, ci porterà un altro passo in più verso l’effettiva Road to Full Gear.

Grazie per essere passati anche questa settimana e come sempre, alla prossima e buon Dynamite

Davide “Draco” Pastore – Wrestling Unico Amore