Light The Fuse #136

Siamo a 2 settimane da Full Gear 2022 e sembra che i colpi di scena in AEW siano solo destinati ad aumentare, così come, purtroppo, i match titolati per aumentare la competizione durante le puntate settimanali.

Benvenuti quindi in un nuovo Light The Fuse di AEW Italian Podcast dove ogni settimana andiamo a tracciare e analizzare per voi la card dell’imminente Dynamite, che questa settimana avrà tanti match, ma anche segmenti potenzialmente interessanti e con sviluppi per alcune storyline in corso.

Renee Paquette terrà un intervista doppia con la Doctor Britt Baker DMD e Saraya, venute anche alle mani di recente, dopo il match fra Toni Storm e Hikaru Shida. Oltre a questo però ci sarà anche il Daddy Ass Birthday Bash, con gli Acclaimed che cercheranno di celebrare il loro alleato Billy Gunn, vittima a più riprese nelle ultime settimane della rabbia e desiderio di vendetta di Swerve Strickland, il quale è arrivato anche a rapirlo.

Stanotte ci sarà però anche un regolamento di conti e ad esserne protagonisti saranno di nuovo Darby Allin e Jay Lethal. L’ex campione mondiale della ROH sembrava ormai aver risolto i suoi problemi con l’Ultimate Underdog, ma dopo aver chiesto un rematch, stuzzicato da Darby, si è lanciato in un furioso pestaggio del pupillo di Sting, cercando addirittura di infortunarlo a una gamba e dando così un tono ancora più piccante a questa contesa.

Diventa personale anche la questione aperta fra Jon Moxley e il Firm, che la scorsa settimana se ne è fregato degli ammonimenti di MJF e ha attaccato il campione mondiale AEW. Prima volta che questo accade nella compagnia di Tony Khan ma 2° se si considera anche l’aggressione in GCW durante il match titolato fra Moxley e Nick Gage.

Il campione ne ha quindi piene le taniche e stanotte inizierà a prendere provvedimenti, andando nel ring per affrontare il giovane talento Lee Moriarty.

Entriamo in zona titoli però e partiamo con Jade Cargill, campionessa TBS ancora imbattuta e chiamata ad una nuova difesa titolata, la 41° e per la 2° volta contro Marina Shafir, di recente alleatasi con Nyla Rose e ancora una volta pronta a immolarsi per permette a Jade di allungare il suo score.

Three Way per il titolo All Atlantic potenzialmente molto frizzante poiché Orange Cassidy dovrà guardarsi non solo dalla potenza devastante di Luchasaurus ma anche dalla velocità e dinamicità di Rey Fenix, che con una vittoria potrebbe riportare il titolo nelle mani del Death Triangle e diventare il 1° messicano a detenere la cintura.

Ruba la scena la Ring Of Honor con ben due match titolati, il primo vedrà il campione mondiale televisivo, Samoa Joe, contro The Machine, Brian Cage, che cercherà ancora una volta di allargare il suo palmares in questa sua permanenza alla corte di Tony Khan. Contro Wardlow è andata male ma qui vari elementi fanno pensare a un possibile cambio titolato, specie se si considera l’eventuale intervento del resto della Embassy e il solo Wardlow come alleato effettivo della Samoan Submission Machine.

Ultimo ma non meno importante, la nuova tappa della crociata del Wizard, Le Champion, The Influencer, The Demo God, The Ocho, Chris Jericho, per distruggere la storia della Ring Of Honor. Il canadese infatti metterà nuovamente in palio il titolo mondiale vinto da Claudio Castagnoli, contro un avversario misterioso che sarà però un campione della vecchia ROH. Le possibilità sono molto ridotte se si considerano solo i campioni mondiali passati ma immensamente variegate se si considerano i campioni Pure, Television, Tag e perché no, anche le donne, d’altronde Jericho ha incluso anche loro nella sua crociata.

Non resta quindi che sedersi davanti allo schermo e vedere chi uscirà dal tunnel per cercare di mettere un freno alle ambizioni del leader della JAS.

Tanta carne al fuoco quindi per questo evento, che sicuramente ci darà molto di cui parlare anche per la prossima settimana, alla luce anche degli sviluppi che verranno da Rampage.

Buon Dynamite a tutti!

Davide “Draco” Pastore – by Wrestling Unico Amore